Avocado e caratteristiche nutrizionali

 

Sgargiante frutto verde, l’avocado nonostante la discreta mole di kcal che porta con sè, può diventare un ottimo alleato alimentare e fonte di grassi nella nostra alimentazione. Vediamo come iniziando a conoscerlo meglio…

 

E’ un frutto originario del Sud\Centro America. Buccia di colore verde, la polpa ha consistenza (e sapore) diverso a secondo del grado di maturità raggiunto. Solitamente si presenta morbido e burroso al suo interno, con un grosso nocciolo centrale.

 

Proprietà

Nonostante il frutto dell’avocado possa portare ad inganno dal nome (frutto) e dall’aspetto (associandolo appunto alla classica e generica “frutta”), le sue proprietà nutrizionali sono quasi diametralmente opposte alla classica frutta. E’ infatti costituito principalmente da grassi (circa 15g su 100g di avocado) e fibre. Troviamo anche carboidrati ma al contrario della “normale” frutta, nell’avocado la quota è nettamente più bassa (circa 9g su 100g di Avocado).

Tra le tipologie di grassi dell’avocado si annoverano l’oleioco ed il linoleico, ottimi per la salute cardio circolatoria (li ritroviamo anche nell’olio di oliva, da cui il nome).

Sul versante vitaminico si ritrovano in buone quantità la vitamina E (6,4mg) e C (10mg).

Come minerali è ricchissimo di Potassio con i suoi 485mg

 

Contesti di consumo

Dovremmo considerarlo essenzialmente come una fonte di grassi e fibre e regolarci di conseguenza. Nella nostra alimentazione andrà inserito e contestualizzato come fonte di grassi e regolarci di conseguenza sulle porzioni da usare viste le alte kcal che facilmente può portare con sè.

 

Quindi un frutto sì ma da “maneggiare” con cura tenendo bene a mente cosa andremo ad ingerire. Va dosato o comunque porzionato (al pari di un olio e/o altro grasso).

 

Come grasso si presta in maniera ottimale in contesti ipercalorici, soprattutto con diete ad alto contenuto di grassi.

 Se vi trovaste in una ipocalorica con grassi medi/alti, si sposa bene anche con questo regime visto l’alto apporto di fibra che apporta ( solitamente in ipocalorica la necessità della quantità di fibre aumenta).

Passando per una via di mezzo, anche una semplice eucalorica può beneficiare di questo alimento, soprattutto in contesti e range di macronutrienti da dieta mediterranea e comunque non troppo limitata a grassi.

Come consumarlo

La parte edibile è la polpa. Esse può essere tagliata ed utilizzata cruda come contorno/aggiunta per molti piatti “principali”. Può essere anche sminuzzata/frullata per ottenere un’ottima salsa grassa da spalmare. Vista la sua consistenza può essere anche consumata con un cucchiaino.

Allergeni

Quantità consigliata ed intolleranza

Usarlo secondo proprio gusto ed in base al proprio fabbisogno nutrizionale.

Ottimo anche come spuntino lipidico durante la giornata.

Prestare attenzione alle fibre, alte quantità (potrebbero dare problemi a chi soffrisse di intestino irritabile.

 Può causare reazioni allergiche?

Si.

Attenzione alla presenza di allergeni e fenomeni di cross reattività (quindi prestate attenzione se siete allergici a latice, castagna, fico, banana e kiwi).

In breve…

 

Valori Medi Nutrizionali riferiti a 100g di Alimento Crudo
Kcal 231
Proteine 4,4 g
Carboidrati 1,8 g
Grassi 23 g
Fibbre 3,3 g

                                            

Alimento utilizzabile da solo come spuntino e/o snack  (al “cucchiaio”) prettamente lipidico o in abbinamento per molte ricette e piatti unici come fonte di grassi.

               E’ un buon alimento perchè…

 Ottima fonte lipidica ad alta densità energetica. Buon potere saziante dovuto alla quantità di grassi e fibre. 

                                         Consigliato a… 

  • Alimentazioni ad alto contenuto di lipidi
  • Alimentazioni a bassi carboidrati
  • Onnivori – Vegetariani- Vegani

                                    Densità Energetica

Alta

Ottimo in normocaloriche ed ipercaloriche 

                                        Indice Sazietà 

Medio-Alto

 

                                  Tipologia Consigliate

  

Maturo abbastanza da risultare con polpa cremosa. Se immaturo presenta una concentrazione maggiore di antinutrienti.

 

                           Integrazione Complementare

Olio di Pesce – Olio di Mandorle Dolci – Oli vegetali

Spezie ed erbe aromatiche

Spezie ed erbe aromatiche

Profumate,colorate e saporite, capaci di raggiungere o esaltare determinati sapori degli alimenti. Consigliate nella maggior parte di primi e secondi sono capace di donare sfumature e note particolari anche ai dolci. Parliamo del mondo delle spezie ed erbe aromatiche.

Yogurt greco

Yogurt greco

Yogurt Greco origine e caratteristiche Cremoso, denso, nutriente e ricco di proteine, ecco a voi sua maestà yogurt greco. Ha origini Bulgare (nonostante il nome che potrebbe fuorviare) ed è ormai diffuso in tutto il mondo.  Rispetto allo yogurt classico, quello di...